Menu Chiudi

Come convivere serenamente con familiari problematici

Sempre più spesso capita di confrontarsi quotidianamente con persone che, a causa di patologie riconducibili all’area psicologica o psichiatrica, hanno frequenti sbalzi emotivi e comportamenti scostanti.

Si vengono quindi a creare in casa delle criticità, che rendono difficile una convivenza serena e nel rispetto di tutti i componenti della famiglia.

Le personalità fragili di cui parlo vengono in genere seguite dai servizi sociali e/o sanitari, ma in molti casi, ahimé, tali interventi assistenziali non risultano particolarmente efficaci.

Ciò accade principalmente per due motivi:

Il primo è che detti interventi sono spesso saltuari, a causa delle risorse insufficienti messe in campo dalle istituzioni.

L’altro motivo è dato dal fatto che i familiari di questi soggetti non sono sufficientemente seguiti e formati.

I familiari, infatti sono le persone chiavi per gestire al meglio una situazione del genere.

Da un lato perché hanno bisogno essi stessi di sostegno, in quanto è molto difficile la convivenza con persone emotivamente instabili.

Dall’altro lato i familiari, essendo a contatto diretto e continuativo con questi soggetti, se formati a dovere, possono diventare molto più risolutivi di qualsiasi tipo di assistenza esterna.

Ho ideato, quindi, un modello laboratoriale ad-hoc, destinato ai familiari che vivono in casa con persone patologiche, puntando principalmente su tre obiettivi prinicipali:

Togliere protagonismo al problema e mettere al centro le persone

Dare strumenti pratici di gestione delle criticità, anche con materiali compensativi, creati appositamente a seconda dei singoli casi;

Pianificare una strategia comunicativa efficace, che possa portare a gestire le situazioni quotidiane nella maniera più armonica possibile.

Per richiedere una consulenza è possibile scrivere una email a

radicimobili@gmail.com