Menu Chiudi

Orto mobile² episodio n.1: costruzione

Come realizzare un orto in città senza un terreno a disposizione e senza particolari risorse finanziarie? Per riuscirci Lorenzo Toppi ha utilizzato un vecchio mobile da soggiorno, un tavolo rotto, due vele da windsurf abbandonate vicino al cassonetto dell’indifferenziata e delle ruote girevoli, anch’esse in procinto di finire in discarica.

Si tratta di un orto mobile ben due volte, perché è costruito con un mobile da soggiorno e perché si muove con le ruote.

Da qui Orto Mobile al Quadrato, un progetto di educazione ambientale rivolto principalmente ai bambini, che vuole promuovere la conoscenza delle piante, le principali tecniche di coltivazione secondo l’agricoltura sinergica, il riutilizzo creativo dei materiali, la bellezza del lavoro manuale e l’attitudine a scegliere i propri sogni e adoperarsi per realizzarli.

Questo lavoro si lega molto bene alla lettura del libro Il Viaggio di una Quercia a cui l’autore Lorenzo Toppi sta associando un nuovo Progetto di Lettura per la Scuola Primaria: “Coltiviamo l’empatia”, che sarà a breve disponibile online e gratuitamente sil sito internet contagiamocidiidee.it.

Guarda il video (21’06”)

Lascia un commento